Frivolitè, la nuova collezione Fiori d’ Arancio P/E 2021. Una collezione elegante, Fresca e molto Sostenibile. In questa collezione l’ azienda vuole raccontare la bellezza dell’ ambiente di casa, Santo Stefano Quisquina nel posto di San Calogero,con una nuova prospettiva. La prospettiva dell’ Artigianalità del chiacchierino Siciliano, come viene lavorato questo gioiello green, come nasce e come viene lavorato ed impreziosito per arrivare al magnifico indosso finale. Questa collezione, pensata e maturata in questi quasi 2 anni di covid, presenta diverse novità sia in ambito tecnologico che in ambito di nuove lavorazioni. Dalla parte dell’ innovazione tecnologica la tracciabilità del prodotto tramite una etichetta con Qrcode, per valorizzare ancora più l’acquisto e la verifica dell’ autenticità del prodotto. L’Azienda sulle tecniche di lavorazione ha fatto enormi passi in avanti come l’ introduzione in questa collezione di nuovi accessori come fermagli, cerchietti e Fiocchi. L’ azienda inoltre in questa collezione ha voluto presentare una piccola anteprima di quello che sarà la sezione Sposa, che presenterà la prossima collezione.

La tecnica di lavorazione è chiamata Chiacchierino Siciliano. Il chiacchierino Siciliano è una storia di antica tradizione artigianale, che si tramanda da generazioni, ove intorno si celano le storie dei frivolitè dei saloni Siciliani che arricchiscono l’arte e la cultura di un ornamento reale che oggi diventa un gioiello.

Gioiello Dafne Rosa
Dafne Rosa

L’azienda Fiori d’Arancio nasce nell’entroterra Siciliana con l’obiettivo di conservare i sentimenti, le diatribe, i “pettegolezzi” familiari, ma soprattutto le emozioni che ruotano attorno al pizzo chiacchierino. Questa particolare tecnica di ricamo, realizzata da una serie di anelli, nodi e catene e “Peppiolini”, con l’utilizzo di antichi attrezzi chiamate “navette”. Risale all’epoca vittoriana dove si utilizzava per realizzare centrini, bordure e tende che abbellivano e rendevano eleganti le tenute dei reali.